Navigazione veloce

Progetto raccolta differenziata

OK. IL RIFIUTO E’ GIUSTO!!!

ll progetto sulla raccolta differenziata nasce dall’esigenza di radicare nella cultura delle nuove generazioni la consapevolezza che l’ambiente è un bene fondamentale che va assolutamente tutelato.

Esso è finalizzato a stimolare negli studenti l’acquisizione di comportamenti consapevoli in qualità di cittadini responsabili.

Il progetto prevede che i ragazzi del gruppo Sostegno del Liceo Scientifico Amedeo di Savoia di Pistoia con il supporto della società Alia sensibilizzino gli studenti dell’ intero istituto alla corretta raccolta differenziata.

  • I ragazzi prepareranno il materiale informativo, sia quello inviato dalla società Alia, che quello prodotto dagli stessi attraverso un lavoro di gruppo e la metodologia didattica del cooperative learning (processo attraverso il quale gli studenti apprendono in piccoli gruppi, aiutandosi reciprocamente e sentendosi corresponsabili del reciproco percorso).
  • Successivamente verranno posti nei diversi piani della struttura scolastica i contenitori della raccolta differenziata, così come sono organizzati nella città di Pistoia.
  • A seguire i ragazzi del gruppo Sostegno si recheranno nelle varie classi del plesso scolastico, coinvolgendo e responsabilizzando gli amici sui problemi che riguardano l’ambiente e sull’importanza di una corretta raccolta differenziata, educando gli stessi attraverso un’esposizione orale ed una dimostrazione pratica.
  • Inoltre è prevista l’affissione di locandine da loro create che riguardano il corretto utilizzo dei diversi contenitori per la raccolta.

L’obiettivo di questo progetto è utilizzare una didattica inclusiva atta a valorizzare le differenze nel e del gruppo, utilizzarla come risorsa consentendo a tutti di apprendere, collaborare, partecipare, esprimere le proprie potenzialità nel confronto con gli altri attraverso proposte didattiche rivolte all’intera classe e per garantire l’apprendimento per tutti.

Tutto il lavoro verrà sostenuto dal gruppo dei ragazzi del Sostegno, coadiuvati dai propri insegnanti che li guideranno attraverso un percorso metodologico peer to peer, con l’obiettivo di aumentare e potenziare l’apprendimento e le conoscenze tra gli studenti in un clima relazionale in cui gli studenti sono protagonisti attivi. I ragazzi del sostegno avranno il ruolo di Tutor, mentre gli adulti e gli insegnanti saranno i facilitatori del processo.